L’italia, paese da 60 milioni di abitanti, membro di diritto e di fatto delle democrazie occidentali più avanzate, ha come prima minaccia 160.000 immigrati clandestini. È come dire che un disoccupato ha come prima minaccia le zanzare di notte. Italiani, sveglia.

Quando si forzano le regole e si interrompe il buon senso si casca, come diceva nonna, dalla padella alla brace. Dopo le ultime elezioni una maggioranza politica non c’era. Bisognava tornare a votare. Si disse che con quella legge elettorale il risultato sarebbe stato lo stesso. Vi pare che qualcuno stia pensando di cambiare legge elettorale? Con quale maggioranza? Salvini scommette su questa legge elettorale che sta trasformando in un referendum: siete pro o contro di me? Mal che vada si becca un 30% che sommato ai rimasugli della destra porta dritto al premio di maggioranza e ad una nuova legislatura blindata su i suoi valori. Sinistra sveglia.

Per lunga pezza si è pensato che l’abbattimento delle frontiere e delle dogane creasse più benessere per tutti. Cosa che é sicuramente successa ai cinesi, agli africani e a tutti quelli che lavorano nei posti del mondo nei quali le nostre aziende hanno aperto fabbriche e succursali. Oggi si pensa che la chiusura delle frontiere e delle dogane crei maggiore benessere per noi, riportando a casa produzioni e commerci. Questa strada conduce prima ad una guerra commerciale e poi ad una guerra tout court. Quest’ ultima magari non risolverà del tutto il tema del sovrapopolamento mondiale, ma darà una mano. È questo il futuro che vogliamo per i nostri figli e nipoti? Umanità sveglia.

collina