LA CADUTA

                                   All’amico Sandro

Ci si rialza dall’asfalto
e si rimane stupiti
che sia necessaria una caduta
per capire che l’umano ancora vive
e solo un astio tranquillo
(verso chi non si cura di noi
e da lontano dice di provvedere a noi)
invade  chi ci soccorre. L’impotenza
ci accomuna. E ci salva
questa mancanza di rassegnazione.