La pittura è semplice. È composta di visione e pensiero. Null’altro.

Bisogna vedere con precisione. Non per nulla Kokoska aveva titolato il proprio corso “l’arte del vedere”.

E bisogna pensare chiaramente.

Due attività così profondamente umane da giustificare la presenza della pittura fin dalla preistoria.