L’amico Stefano Piantini scrive: “Black Sabbath (album “Paranoid” 1970), concepita come un pezzo tappabuchi per il secondo album dei Sabbath, diviene, meritatamente, una bandiera dell’Hard Rock – Metal. Poco più di due minuti di Benzedrina. Superba. Dal punto di vista grafico, l’LP ha una delle copertine più assurde dell’intera musica Rock. Dopo la copertina, stupenda, del primo album una caduta di stile; i Sabbath dicono di averla vista quando il 33 giri era già stampato, non è impossibile. Album memorabile, in ogni caso.