Dopo le cartoline e l’abbecedario, torno a dipingere su tela riprendendo alcuni dei temi già sviluppati.

Qui siamo al Fabbro, il miglior fabbro, non certo con volontà autopromozionale, ma con riferimento agli esempi illustri della poesia mondiale.

Acrilici, matite e carboncino su tela. (50×70)